Art.53 Generalità

1. Oggetto. Le norme relative alla progettazione e realizzazione dello spazio edificato sono organizzate con riferimento a: - Interfacce tra edifici e spazi pubblici, ossia gli elementi spaziali che modulano il rapporto edificio/lotto/spazio pubblico collaborando alla costruzione dell'immagine urbana; - Aggregazioni di edifici, ossia complessi edilizi, costituiti da più edifici;- Edifici, tra i quali gli edifici d'interesse storico-architettonico, gli edifici d'interesse documentale, agglomerati d'interesse storico-architettonico, d'interesse documentale e documentale del moderno e gli elementi puntuali d'interesse storico e documentale.

2. Destinatari. Destinatari della norma sono tutti i soggetti aventi titolo a intervenire nelle trasformazioni edilizie.

3. Struttura normativa. Per interfacce, aggregazioni, edifici gli articoli del Titolo 2 definiscono:

- le componenti;

- le prestazioni;

- i regolamenti correlati.

Le prestazioni sono raccolte in Schede organizzate per singoli obiettivi costituenti parte integrante dell'articolato normativo, come riassunti nelle tabelle riportate di seguito al presente articolo. Le prestazioni riferite alle interfacce tra edifici e spazi pubblici (art. 54) e alle aggregazioni di edifici (art. 55) costituiscono indirizzi attinenti al "buon costruire".

Ove necessario, le Schede prestazionali relative ai singoli obiettivi per gli edifici rinviano a norme complementari costituenti l'oggetto di correlate Schede tecniche di dettaglio, raccolte in apposito complemento regolamentare, di cui all'art. 2, comma 4, lettera a.

INTERFACCE TRA SPAZIO EDIFICATO E SPAZIO APERTO PUBBLICO (ART.54)
 
    OBIETTIVO   CODICE
INTERFACCE NEL TERRITORIO URBANO  
  • Decoro del paesaggio urbano
  Iu1
 
  • Sicurezza di fruizione e attraversamento dello spazio pubblico
  Iu2
INTERFACCE NEL TERRITORIO RURALE  
  • Mantenimento caratteristiche del paesaggio rurale
  Ir1

 

AGGREGAZIONI DI EDIFICI (ART.55)
   
    OBIETTIVO   CODICE
ADATTAMENTO AL SITO  
  • Integrazione nel contesto
  A 1.1
 
  • Progettazione integrata del verde
  A 1.2
FRUIBILITÀ E QUALITÀ DELLO SPAZIO ABITATO  
  • Accessibilità e sicurezza
  A 2.1
RUMORE  
  • Protezione dall’inquinamento acustico
  A 3.1

RISPARMIO ENERGETICO

 
  • Controllo ed utilizzo dell’apporto energetico solare
  A 4.1
 
  • Uso coordinato di fonti energetiche rinnovabili e di sistemi di teleriscaldamento e cogenerazione
  A 4.2
RISORSE IDRICHE  
  • Invarianza idraulico-ambientale e riuso delle acque
  A 5.1
CONSUMO DI MATERIALI E GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI  
  • Predisposizione di spazi idonei per la raccolta differenziata dei rifiuti
  A 6.1
           

EDIFICI (ART.56)
 
    OBIETTIVO   CODICE
ADATTAMENTO AL SITO  
  • Inserimento dell’edificio nel contesto
  E1.1
RESISTENZA MECCANICA E STABILITÀ  
  • Resistenza meccanica alle sollecitazioni statiche e dinamiche d’esercizio, alle sollecitazioni accidentali e alle vibrazioni
  E2.1
SICUREZZA IN CASO DI INCENDIO  
  • Resistenza al fuoco, reazione al fuoco, limitazioni dei rischi di generazione e propagazione di incendio, evacuazione in caso di incendio
  E3.1
IGIENE, SALUTE E BENESSERE AMBIENTALE  
  • Controllo delle emissioni dannose
  E4.1
 
  • Protezione dall’inquinamento elettromagnetico
  E4.2
 
  • Smaltimento degli aeriformi
  E4.3
 
  • Approvvigionamento idrico
  E4.4
 
  • Smaltimento delle acque reflue
  E4.5
 
  • Tenuta all’acqua
  E4.6
 
  • Controllo dell’illuminamento naturale
  E4.7
 
  • Controllo della temperatura superficiale e della temperatura operante
  E4.8
 
  • Ventilazione
  E4.9
 
  • Protezione dalle intrusioni di animali nocivi
  E4.10
SICUREZZA NELL’IMPIEGO  
  • Sicurezza contro le cadute e resistenza a urti e sfondamento
  E5.1
 
  • Sicurezza degli impianti
  E5.2
RUMORE  
  • Controllo dell’inquinamento acustico
  E6.1
RISPARMIO ENERGETICO  
  • Contenimento dei consumi energetici invernali
  E7.1
 
  • Controllo dell’apporto energetico solare
  E7.2
FRUIBILITÀ E QUALITÀ DELLO SPAZIO ABITATO  
  • Assenza/superamento delle barriere architettoniche
  E8.1
 
  • Organizzazione distributiva degli spazi e attrezzature
 

E8.2

 
  • Dotazioni impiantistiche minime
  E8.3
 
  • Cura del verde, permeabilità e microclima urbano
  E8.4
 
  • Dotazioni per la mobilità sostenibile
  E8.5
RISORSE IDRICHE  
  • Risparmio e riuso delle acque
  E9.1
GESTIONE E RICICLO DI MATERIALI E RIFIUTI SOLIDI  
  • Predisposizione di spazi idonei per la raccolta differenziata dei rifiuti
  E10.1
 
  • Riutilizzo dei rifiuti inerti di cantiere
  E10.2
GESTIONE E CURA DELL’EDIFICIO  
  • Utenza informata e manutenzione attiva
  E11.1