Beni tutelati e autorizzazione sismica

Quesito

In merito alla comunicazione del Comitato Tecnico Scientifico (art. 4, L.R. n. 19/2008 e D.G.R. n. 1430/2009) sull’esito della Riunione del 17 febbraio 2012 Seduta n. 12, sono con la seguente a chiedere conferma che l’atto autorizzativo in materia sismica da presentare per un intervento di miglioramento sismico da attuarsi in una chiesa di Bologna è il deposito sismico e non l’istanza di autorizzazione sismica.

Risposta
Il parere, che segue una specifica richiesta del nostro Ufficio, precisa che il vincolo di tutela di cui agli artt. 10 e 12 del Dlgs 42/2004 non è condizione sufficiente per la obbligatorietà dell’autorizzazione sismica.

Il progettista dovrà valutare l’esistenza o meno di altre condizioni che possano far subordinare l’intervento o l’immobile alla preventiva autorizzazione sismica.

Il progettista potrà consultare la LR 19/2008 e l’Allegato B alla DGR 1661/2009, ove tra gli immobili considerati rilevanti compaiono i luoghi di culto.

Parole chiave: > > > > >

Comments are closed.