Cambio d’uso e monetizzazioni

Quesito

Buongiorno, dovrei effettuare una modifica di destinazione d’uso senza opere da abitativo 1a ad ufficio 3b in un’unità immobiliare con superficie inferiore a 250 mq, sita in ambito storico – quartiere giardino.

Continua a leggere

Cambio d’uso da ufficio 3b (o negozio 4d) verso un’abitazione 1a: è oneroso?

Il cambio di destinazione d’uso da un’unità immobiliare ad uso ufficio (3b) oppure ad uso negozio (4d) verso un uso abitativo-residenziale (1a) è un intervento NON oneroso (non comporta oneri).

Continua a leggere

Calcolo dei PU e Dotazioni in cambio d’uso parziale

Quesito

Buongiorno. Sono a chiedere chiarimenti sul seguente caso. Mi trovo nel caso di un cambio d’uso parziale: devo intervenire su due U.I. adiacenti, la prima ad uso abitativo 1a di ca. 75 mq, la seconda ad uso ufficio 3b di ca. 38 mq; un piccolo vano

Continua a leggere

Come viene definito un intervento di accorpamento?

Quesito

Art. 26.2.d2 – la manutenzione straordinaria comprende la “modifica per aumento o per diminuzione, della dimensione delle u.i., mediante accorpamento ….. di vani contigui appartenenti ad altra u.i. con IDENTICO USO.

Continua a leggere

E’ possibile effettuare un cambio di destinazione d’uso con una CIL?

Il cambio di destinazione d’uso (cambio d’uso, CD) è escluso dall’attività edilizia libera; non può pertanto essere attuato con una comunicazione di inizio lavori (CIL legge 73/2010).

Continua a leggere