Dove trovo la Tabella Interventi aggiornata al RUE ed alla normativa vigente?

La Tabella Interventi è un aiuto al professionista ed al cittadino per individuare il titolo edilizio necessario in relazione al tipo d’intervento progettato.

La Tabella Interventi RUE è stata revisionata e contempla gli adeguamenti dovuti all’entrata in vigore della Legge 73/2010 che ha modificato l’art. 6 del DPR 380/2001 (attività edilizia libera) e l’art. 19 Legge 241/1990, come novellata dalla legge 122/2010 (disciplina SCIA);

Continua a leggere

Come viene classificato l’intervento di accorpamento di due u.i. ?

Quesito

Se unisco due unità abitative (poste  una sull’altra) mediante l’installazione di scala a chiocciola interna  (intervento privo di rilevanza sismica) l’intervento può essere

Continua a leggere

Devo effettuare opere di manutenzione straordinaria: è indifferente depositare una DIA (oggi SCIA) o una CIL?

Nel caso in cui si debba dare esecuzione ad interventi di Manutenzione Straordinaria (MS) in un’unità immobiliare o in un edificio (opere interne o esterne indifferentemente), se questi interventi non hanno alcuna rilevanza sulle parti strutturali dell’edificio (per cui non è necessario depositare un progetto strutturale sismico) allora è necessario depositare una CIL ex art. 6 DPR  380/2001.

Continua a leggere

Intervento di manutenzione straordinaria già eseguito di un’opera soggetta a CIL

Quesito

Nel caso che un intervento, GIA’ ESEGUITO, di manutenzione straordinaria ricada all’interno dello opere soggette a C.I.L., si può presentare una C.I.L. a sanatoria? E nel caso che l’intervento

Continua a leggere

E’ dovuta la fine lavori per una CIL?

L’art. 6 D.P.R. 380/2001 “Testo unico dell’edilizia”, come riscritto dalla Legge 73/2010, non prevede alcuna formale comunicazione di fine lavori da depositare presso l’Amministrazione Comunale.

Continua a leggere

E’ dovuta la scheda tecnica descrittiva nel caso di deposito di una CIL?

Nel caso di presentazione di una comunicazione inizio lavori ai sensi della legge 73/2010 NON è dovuto il deposito della scheda tecnica descrittiva (rif. artt. 20-22 LR 31/2002 – artt. 113-114 RUE).

Continua a leggere

E’ possibile applicare l’art. 100, co. 6 RUE in una CIL?

L’applicazione dell’art. 100 comma 6 del RUE che riguarda la prescrizione dei cosiddetti abusi minori è un adempimento volontario, in quanto non è richiesta dalla norma (legge 73/2010); è pertanto sempre possibile, qualora se ne ravveda la necessità, applicare questa fattispecie contestualmente ad altre diverse opere di progetto.

Continua a leggere

Variante in corso d’opera: CIL o DIA (oggi SCIA)?

Nel caso in cui si sia depositata precedentemente una CIL: non esiste una variante in corso d’opera ad una CIL; questa sarà una nuova CIL, non una variante.

Nel caso invece di variante in corso d’opera ad un titolo edilizio (DIA o PDC): qualora debba eseguirsi una variante,

Continua a leggere

E’ possibile trasformare un locale che ha una certa destinazione d’uso in uno con diversa destinazione d’uso?

Per accertarsi della possibilità di eseguire il cambio di destinazione d’uso  disciplinato dall’articolo  31 del RUE o ci si rivolge ad un tecnico abilitato oppure si verifica se l’uso che si vuole insediare è fra quelli non esclusi dalla disciplina d’ambito del RUE.

Continua a leggere

Stralcio e/o completamento: possibile eseguirli con CIL?

La DIA a stralcio e la DIA a completamento continuano ad esistere, in quanto assolvono ad altre finalità specifiche (rispettivamente, necessità di rendere autonoma una porzione di una o più unità immobiliari e completamento delle opere non eseguite entro i 3 anni di vita della DIA).

Continua a leggere

E’ possibile effettuare un cambio di destinazione d’uso con una CIL?

Il cambio di destinazione d’uso (cambio d’uso, CD) è escluso dall’attività edilizia libera; non può pertanto essere attuato con una comunicazione di inizio lavori (CIL legge 73/2010).

Continua a leggere

Quali sono le sanzioni previste per le CIL?

Il comma 7 dell’art. 6 del DPR  380/2001 (come riscritto dalla legge 73/2010) disciplina il tema della sanzioni amministrative applicabili alla CIL.

La sanzione pecuniaria pari ad euro 258 è prevista nel caso di mancata trasmissione al Comune della CIL;

Continua a leggere